Acquisto autovettura da parte di un agente immobiliare

29 Novembre 2017

[Dott. Stefano Spina, Consulente fiscale FIMAA Torino]

Continuando a persistere il dubbio che, per la detraibilità dell’IVA e per la deducibilità dei costi conseguenti ad un acquisto di una autovettura, l’agente immobiliare sia fiscalmente equiparato ad un agente di commercio, abbiamo voluto inquadrare meglio la normativa di riferimento per non rischiare di incorrere in irregolarità contabili.

Dal punto di vista civilistico l’attività degli agenti immobiliari è disciplinata alla L. 3.2.1989 n. 39, concernente la disciplina della professione di mediatore.

La disciplina dell’attività di agente e rappresentante di commercio è, invece, contenuta nella L. 3.5.1985 n. 204, la quale, tra l’altro, sancisce, all'art. 5, l’incompatibilità di tale attività con quella di mediatore.

Pertanto, sotto tale aspetto, l’attività di agente immobiliare e quella di agente e rappresentante di commercio non risultano assimilabili, essendo non solo soggette a discipline differenti (rispettivamente, L. 3.2.1989 n. 39 e L. 3.5.1985 n. 204), ma risultando anche fra loro incompatibili (cfr. anche circ. Min. Sviluppo Economico 5.2.2014 n. 3667/C).

[...]

ACCEDI ALL'AREA RISERVATA PER SCARICARE L'INFORMATIVA COMPLETA 

(Rif: Circolare agli Associati n. 49 del 29/11/2017)

torna indietro